venerdì 22 febbraio 2013

Torta Angelica....[Contest..Ho voglia di...Pasqua!]

"Pensi già alla Pasqua?!" 
Ebbene si! Devo essere pronta e aver collaudato tutte le ricette..
e poi...non c'è meglio di una ricorrenza per sbizzarrirsi  in cucina! O no? 
Chi ama cucinare mi darà corda sicuramente...


In questo post voglio proporvi un dolce lievitato un po' speciale...che non sento molto nominare....
"La torta angelica"

Non so perchè ma il suo nome mi ricorda molto questo periodo quindi ho voluto riproporla e con l'accasione partecipo ad un Contest di Pasqua di Sonia...qui tutti i dettagli


Ma veniamo alla ricetta...
La rpopongo in 2 modalità....l'impasto a mano e l'impasto con l'aiuto del bimby...ottime in entrabe le versioni...forse per chi ama pasticciare come me meglio la prima!

Versione "pasticciona":

Ingredienti per il lievitino:
Acqua 75 gr
Farinamanitoba 135 gr
Lievito di birra 13 gr
Malto 1 cucchiaino (o zucchero)
...per l'impasto:
Burro 120 gr
Uva sultanina 100 gr
 Farina manitoba 400 gr
Latte tiepido 120 gr
Sale1 cucchiaino (5 gr)
 Uova medie, 3 tuorli
Zucchero 75 gr
...per spennellare:
 Burro fuso 50 gr


Per realizzare la torta angelica iniziate col preparare il lievitino: mettete in una ciotola l’acqua tiepida, scioglieteci dentro un cucchiaino di malto o zucchero (facoltativo) e aggiungete il lievito di birra sbriciolato. Mescolate per sciogliere bene gli ingredienti e poi uniteli alla farina  e impastate fino ad ottenere un composto liscio che ridurrete in una palla. Mettete l’impasto in una ciotola, coprite con della pellicola e poi lasciate lievitare per mezz’ora in un luogo tiepido e privo di correnti d’aria ( dovrà raddoppiare il suo volume). Nel frattempo preparate l’impasto: tagliate il burro a cubetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente, versate nel latte lo zucchero e poi i tuorli, sbattendolo con una frusta per romperli , il sale e unite il tutto alla farina quindi impastate. Aggiungete il burro e lavorate l’impasto almeno 10 minuti fino a che risulterà ben elastico e si staccherà dalle pareti della ciotola.
Quando il lievitino sarà pronto, unitelo all’impasto ottenuto  e quindi amalgamateli assieme in modo omogeneo ; date al composto la forma di palla e adagiatelo in una ciotola imburrata, quindi lasciatelo lievitare per almeno due ore fino a che il suo volume sarà duplicato.
Trascorso il tempo necessario, versate l’impasto su di una spianatoia infarinata e, senza lavorarlo, stendetelo con un mattarello fino a formare un rettangolo dello spessore di 2-3 mm; spennellate la sfoglia ottenuta con il burro fuso, cospargetela con l'uvetta e l'arancia candita quindi arrotolatela su lato più lungo lasciando la chiusura sul fondo.
Tagliate il rotolo a metà con un coltello dalla lama sottile e infarinata quindi separate le due parti e intrecciatele avendo cura di tenere la parte tagliata verso l’alto in modo che si intravedano le sezioni e il suo ripieno. Formate con la treccia una ciambella che porrete in una teglia foderata con carta forno,
spennellatela con il burro fuso e lasciatela lievitare 30-40 minuti in un luogo tiepido in modo che raddoppi il suo volume. Cospargete con granella di zucchero e cuocete in forno a 180-200° per circa 25 minuti e a metà cottura controllate che la ciambella non sia troppo scura in superficie, altrimenti copritela con della stagnola e continuate la cottura.

Versione Bimby

Primo impasto o lievitino:
Gr. 130 di farina 00
gr. 100 acqua a temp. Ambiente
gr. 15 lievito di birra

Secondo impasto:

Gr. 400 farina 00 o manitoba
Gr. 100 zucchero semolato
Gr. 120 latte tiepido
Gr. 120 burro morbido
n. 3 tuorli di uovo fresco

Farcitura:
Gr. 70 di uva sultanina ammollata nel brandy
Gr. 50 scorza di arancia candita
Burro fuso una noce.


Impastare il lievitino e lasciare lievitare finchè raddoppia il proprio volume. Unire gli ingredienti dell'impasto e impastare 2 min. Spiga e unire il lievitino altri 2 min. spiga far lievitare in una ciotola oliata coperto bene, dovrà lievitare circa 1 ora e più.
Riprendete l'impasto lievitato e stendetelo in un rettangolo spesso 3 millimetri senza lavorarlo (lo spianate soltanto).
Stendete sopra l'uvetta e i canditi e arrotolate strettamente formando un lungo rotolo
Con un coltello affilato, tagliatelo in due per la lunghezza ricavando due strisce che intreccerete in una treccia semplice tenendo i lati aperti nella parte superiore. Formate una ciambella che adagerete su carta forno in una teglia.
Coprite la ciambella a campana con una pentola alta e mettetela ancora a lievitare per un'altra ora abbondante o fino a che la vedrete ben gonfia.
Intanto battete il tuorlo con un pò di latte e a metà lievitazione, spennellate la vostra Angelica molto delicatamente ( per non interrompere la lievitazione).
Al termine della lievitazione, infornate in forno preriscaldato statico a 200°, fino a che l'Angelica non avrà assunto un bel colore dorato.

mmmmmMmmmm che bontà:

Ecco qui il risultato:



Con questa ricetta partecipo al Contest di Sonia "Ho voglia di....Pasqua"


Febbraio - Raccolta Voglia di Pasqua